Toyota USA: indagine sull' acquisto delle auto nuove, scelgono le donne.

BigToyota

TCI Top Member
Registrato
17 Ottobre 2011
Messaggi
3,674
Piaciuto
42
Località
Foggia
Sono d'accordo che ciò che piace ai giovani, imprime le scelte in una famiglia e condiziona anche un mercato, se vogliamo.

Meno su quello delle donne, che con le macchine non c'azzeccano niente, al 90% di loro!
Poi mettono lingua (come dice l'articolo, influenzano il nucleo familiare) solo per condizionare le uscite economiche di una famiglia...il solito giochetto uomo spendaccione-donna più attenta a sborsare soldi;
Basta ignorarle!

Molti uomini hanno macchine non scelte da loro, ma imposte dalle mogli, è vero ciò!

Non sono maschilista o detrattore delle donne, sono realista.
I miei colleghi e i miei parenti condizionati dalle proprie mogli, sono degli uomni tristi che hanno paura pure di fumarsi una sigaretta in più perchè devono dare spiegazioni alla moglie dell'extra consumo di due sigarette in più sulla media.
E se erano state causa di uno stato d'animo, o se hanno offerto o se si sono dati al fumo libero!
(si scherza ma fate il confronto con tante altre cose del genere...succede)

Un uomo che è condizionato nei gusti, nelle scelte, nelle spese da una donna...è un uomo finito.

In una famiglia in cui il business è condizionato o influenzato dal "potere rosa" c'è molta tristezza.
La verità è che gli uomini sono diventati più coglioni..., non che le donne vincono sui gusti e sulle scelte.

Che bella domenica stamattina...:biggrin2:
 
Ultima modifica:

BigToyota

TCI Top Member
Registrato
17 Ottobre 2011
Messaggi
3,674
Piaciuto
42
Località
Foggia
In una famiglia si dovrebbe parlare, discutere, ragionare, scambiarsi pensieri e opinioni e...scegliere insieme :smile:
No mio caro, così non si arriva da nessuna parte.
Noi il problema ce l'abbiamo da quando parliamo tutti e troppo.

In famiglia deve decidere, come nelle collettività, chi ha le capacità.
La democrazia è la fine delle cose intelligenti, quando si usa per le scelte.
La democrazia deve essere solo applicata per la libertà, ma non per tutto...se no se le minoranze e gli stupidi fanno maggioranza...e allora siamo fregati.
Questo è quello che sta succedendo; un mondo di democratici stupidi, ma felici, sta portando a fondo molte società e molti valori; gli intelligenti (mafiosi, politici, banchieri e industriali) stanno accumulando ricchezze!

Allora mettiamola così: istruiamo prima chi deve parlare, e decidere al tavolo di tutti...e poi gli diamo voce.
Non voglio apparire quello che no sono, ma sei io avessi ascoltato mia moglie, stavo ancora con al 127 blu carta da zucchero e tutta marcia.

Non possono parlare tutti, non hanno le capacità.
Inutile fingere di essere bravi.:shifty:
A molti gli fai un dono, se non li interpelli mai nella loro vita.
 
Alto