Sapete niente del parabrezza che si crepa?

Registrato
12 Luglio 2007
Messaggi
10,104
Piaciuto
69
Località
Diano Marina
.....
A nessuno interessa sapere dove vengono prodotte le cose. Beh, a me si.
Una CH-R è un'auto turca a tutti gli effetti, per me di Toyota ha solo lo stemma e il design.
.....
Quando ho saputo che il CH-R importato in Italia sarebbe stato prodotto in turchia è finito nella mia blacklist.
Può essere anche bellissima, ma non cambio idea per questo.

Riporto quanto trovato in rete:

Il nuovo Toyota C-HR è frutto della collaborazione tra diversi stabilimenti di produzione e fornitori europei. Il nuovo powertrain ibrido sarà costruito presso Toyota Manufacturing UK (TMUK), mentre la trasmissione manuale del motore 1.2 Turbo sarà prodotta in Polonia, presso lo stabilimento Toyota Motor Manifacturing Poland di Walbrzych. Nello stesso stabilimento, inoltre, è previsto l’avvio della produzione delle trasmissioni ibride a partire dal 2018, trasmissioni attualmente prodotte in Giappone.

Particolarmente nutrita è anche la schiera di fornitori esterni europei di componenti per il nuovo Toyota C-HR. Dei 135 fornitori previsti, ben 134 hanno stabilimenti in Europa e 71 in Turchia.


Non ho però capito dove viene costruito il motore 1.2 Turbo.

In Polonia erano prodotti i Diesel 2.0 e 2.2 che equipaggiavano Auris, Avensis, Verso, Rav 4 e Lexus.

Risulta quindi che è un’ auto con componentistica prevalentemente europea e che viene assemblata in Turchia.

C’ è però da considerare che il progetto è giapponese e questo dovrebbe costituire una garanzia.
 

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
691
Piaciuto
112
Località
Versilia
Ma una volta che sai dove vengono prodotte le cose cosa cambia?
Magari indossi un paio di Nike fatte in Taiwan, una LaCoste fatta in Italia, e dei Lewis fatti in Turchia.
Ormai ben poche cose sono fatte nel paese di origine, per abbattere i costi di produzione ed anche, come per la Toyota nella produzione di auto destinate al mercato europeo, per limitare i costi di distribuzione.
Con questa filosofia sarebbero ben poche le auto italiane che potresti comprare.
Costa molto meno trasportare con la nave un carico di auto dalla Turchia piuttosto che dal Giappone, anche questo incide poi sul prezzo finale dell'auto
La pensiamo in maniera completamente opposta, come ho detto ci stà, lo sò che al 99% delle persone non importa nulla di dove viene prodotta la roba.
 
Ultima modifica:

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
691
Piaciuto
112
Località
Versilia
Riporto quanto trovato in rete:

Il nuovo Toyota C-HR è frutto della collaborazione tra diversi stabilimenti di produzione e fornitori europei. Il nuovo powertrain ibrido sarà costruito presso Toyota Manufacturing UK (TMUK), mentre la trasmissione manuale del motore 1.2 Turbo sarà prodotta in Polonia, presso lo stabilimento Toyota Motor Manifacturing Poland di Walbrzych. Nello stesso stabilimento, inoltre, è previsto l’avvio della produzione delle trasmissioni ibride a partire dal 2018, trasmissioni attualmente prodotte in Giappone.

Particolarmente nutrita è anche la schiera di fornitori esterni europei di componenti per il nuovo Toyota C-HR. Dei 135 fornitori previsti, ben 134 hanno stabilimenti in Europa e 71 in Turchia.


Non ho però capito dove viene costruito il motore 1.2 Turbo.

In Polonia erano prodotti i Diesel 2.0 e 2.2 che equipaggiavano Auris, Avensis, Verso, Rav 4 e Lexus.

Risulta quindi che è un’ auto con componentistica prevalentemente europea e che viene assemblata in Turchia.

C’ è però da considerare che il progetto è giapponese e questo dovrebbe costituire una garanzia.
Ma infatti non stò dicendo che il CH-R è un'auto pessima e scadente perchè costruita in turchia.
E' sicuramente valida, solo che per come la vedo io non è una vera giapponese.
 

uanco

Membro dello Staff
Moderatore
Registrato
18 Novembre 2016
Messaggi
150
Piaciuto
3
Località
Vicenza
L'amico Ruzzino sostiene che comprerebbe solo prodotti costruiti nello stesso paese di appartenenza del brand.
Interpreto la sua preferenza come il fatto di rivendicare, con l'acquisto stesso, una preferenza esplicita a una determinata cultura nazionale piuttosto che un'altra. "Compro da un'azienda giapponese perche' voglio un prodotto costruito dai giapponesi", "Compro da un'azienda tedesca perche' voglio un prodotto tedesco".
Io vorrei condividere con voi questo concetto che non e' assolutamente sbagliato. Una volta era molto piu' praticabile di adesso, mio padre "era un ragazzo tranquillo" (direbbe un noto cantautore), era nazionalista, il suo top di soddisfazione lo raggiunse quando acquisto' una Fiat 131 Mirafiori di cui conosceva perfettamente le origini costruttive. Sottolineava continuamente quanto l'orologio a lancette di quest' auto era preciso perche' era un prodotto della "Veglia", marca secondo lui Italiana dato che il nome lo faceva pensare. Raggiunta un'eta' minima della conoscenza gli comunicai che era quella marca era svizzera, ci rimase male...
A parte il simpatico e nostalgico aneddoto effettivamente bisogna tornare indietro nel tempo per avere queste pretese, nemmeno la 131 di mio padre era proprio italiana a tutti gli effetti.

Ora, Ruzzino, e' veramente difficile pretendere la provenienza dei prodotti che acquistiamo. Certi paesi hanno praticato politiche pu' nazionaliste, mi viene in mente la Germania in particolare ma i cui costi ne hanno risentito parecchio. Se volete non scomodo l'automotive ma, essendo particolarmente appassionato di fotografia, mi sento di citare aziende come Leica, oppure molti prodotti Zeiss (non tutti). Costano cifre folli proprio perche' prodotte -in gran parte- in Germania.

Toyota in particolare ha due svantaggi, il costo della vita in quel paese e la lontananza (che detta costi folli di trasporto nel mondo occidentale) che pongono ostacoli quasi insormontabili nella guerra dei prezzi. Ecco che allora la Toyota apre tutti questi stabilimenti, con linee produttive "alla giapponese" ma con personale inevitabilmente locale.

Come dicevo nei scorsi messaggi io in passato ho lavorato in Giappone per diverso tempo, confesso pure di aver lavorato in Turchia e da Istanbul ricordo pure di essere scappato in quanto non mi riconoscevo particolarmente compatibile con i metodi di lavoro e la mentalita' di quel paese. Tuttavia mi piace pensare che all'interno di un stabilimento Toyota, in Turchia, si lavori con standard Giapponesi. Mi piace pensarlo ma un po' posso supporlo con un buon margine di sicurezza perche' quando lavoravo io in Giappone non ho mai potuto lavorare all'Italiana. Anzi, devo dire che avevano dei pregiudizi e mi vedevano come un potenziale pressapochista, ho dovuto sudare non poco per lavorare come chiedevano loro e vi posso garantire che a volte avevano addirittura delle pretese assurde, al limite del fazioso.
Si', insomma, dei gran rompibal questi giapponesi, speriamo che le rompano anche in Turchia.

Buona serata amici miei.
 

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
691
Piaciuto
112
Località
Versilia
Uanco, ho letto e apprezzato la tua testimonianza, non mi sento di criticare nulla.
Non voglio convincere nessuno di questa mia fissazione per il made in japan, è banalmente basata su mie esperienze personali, forse e probabilmente fortunate.
Una batteria che dura 14 anni però non mi era mai capitata in 34 anni di patente.
Questo per sottolineare che la loro componentistica, è un dato di fatto, ha materiali che durano di più.
Sono stato motociclista fino ad una decina di anni fà, ho avuto tante moto tra cui una Honda prodotta da Montesa-Honda in Spagna.
Si, funzionava tutto ma le finiture erano veramente scadenti e il manubrio era disallineato (moto nuova)
Verniciatura e saldature che niente hanno a che vedere con moto Honda prodotte in Giappone.
Purtroppo non dimentico e questo mi condiziona ancora.
Ho avuto auto italiane e ritenevo inutili esterofili chi non le comprava, anche per una questione morale del lavoro.
Un'amico mi fece ricredere su questo mio modo di vedere, comprava tesdesco e giustamente la motivazione era: spendo di meno in manutenzione straordinaria, non fà ruggine, non ci piove dentro, non ho rogne ecc. ecc.
Ho cambiato idea.
Per ora comprare solo made in japan mi stà dando grandi soddisfazioni.
Perchè mai dovrei cambiare? lo farò solo quando rimarrò deluso..
 

andrea1.2

TCI Advanced Member
Registrato
18 Novembre 2015
Messaggi
236
Piaciuto
0
Località
Udine
Purtroppo le Toyota vengono prodotte in Francia in Polonia in Turchia perché economicamente è più conveniente ....le uniche vere giapponesi sono le LEXUS

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
691
Piaciuto
112
Località
Versilia
Purtroppo le Toyota vengono prodotte in Francia in Polonia in Turchia perché economicamente è più conveniente ....le uniche vere giapponesi sono le LEXUS

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
Ancora qualche modello che viene dal giappone c'è, RAV-4, GT86, Prius, Prius+, Land Cruiser
 

G6R

TCI Advanced Member
Registrato
21 Dicembre 2007
Messaggi
192
Piaciuto
0
Località
Varese
Comunque la storia che se arrivano dal Giappone hanno prezzi alti è tutta da capire...esempio il Rav4: arriva dal Giapppone ma non mi sembra che abbia dei prezzi altissimi..
 
Registrato
12 Luglio 2007
Messaggi
10,104
Piaciuto
69
Località
Diano Marina
Il RAV 4 è prodotto in Giappone però i motori Diesel ( i 2.2 D-4D) prima erano prodotti in Polonia e attualmente in Germania, considerato che sono di origine BMW (sempre che anche BMW non li costruisca altrove).
 

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
691
Piaciuto
112
Località
Versilia
Per quanto ne sò il Rav-4 Hybrid è totalmente prodotto in Giappone.
Non credo neanch'io alla storia dei costi alti di trasporto, allora Mazda, Subaru e Lexus dovrebbero smettere di vendere perchè ci rimettono..
Io la vedo nel senso opposto, producono in turchia perchè volgiono aumentare i profitti, la CH-R dovrebbe costare meno.
 

conred

TCI Member
Registrato
22 Febbraio 2017
Messaggi
38
Piaciuto
0
Età
58
Località
Reggio nell'Emilia
Aggiornamento.
È arrivato il mio parabrezza. Mi hanno garantito quello aggiornato. Finale n. serie 51. Quelli che si rompevano erano finale 50. Mercoledì/ giovedì vado a sostituirlo.
 

NC76

TCI Advanced Member
Registrato
18 Marzo 2017
Messaggi
136
Piaciuto
2
Località
ROMA
E' di oggi l'articolo sul sole 24 ore.


Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
 

andrea1.2

TCI Advanced Member
Registrato
18 Novembre 2015
Messaggi
236
Piaciuto
0
Località
Udine
Come de previsione (veggente) si sono comportati correttamente vs i clienti che hanno subito il disagio del parabrezza rotto o a rischio di rottura ......questo conferma la mia idea di rimanere nel gruppo Toyota /lexus con l idea di sostituire la mia auris 1.2 turbo con una hybrid

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 

conred

TCI Member
Registrato
22 Febbraio 2017
Messaggi
38
Piaciuto
0
Età
58
Località
Reggio nell'Emilia
Come de previsione (veggente) si sono comportati correttamente vs i clienti che hanno subito il disagio del parabrezza rotto o a rischio di rottura ......questo conferma la mia idea di rimanere nel gruppo Toyota /lexus con l idea di sostituire la mia auris 1.2 turbo con una hybrid

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
Ti stai dimenticando che per piu' di un mese non abbiamo avuto risposte in merito. non sapevamo qual'era il problema,non sapevamo quando e in che modo venisse risolto, tergiversavano nella migliore delle ipotesi o addirittura tacevano proprio. Se per te fare finta di niente e' un comportamento corretto....
Ho ricevuto una telefonata da Roma SOLO a seguito di una mail minatoria abbastanza pesante.
Se mi permetti il fatto di fare comunicati volti a mettere a conoscenza i clienti della soluzione del problema e' UN GESTO DOVUTO!!!
Comunque sia oggi mi hanno sostituito il parabrezza. Lavoro, mi pare ben fatto, non ho notato nulla di strano e magicamente ha cominciato a funzionarmi il PCS correttamente. Mi ha detto il capofficina che ha avuto un altro caso uguale al mio e una volta sostituito il parabrezza si e' sistemato. Dice che e' tutta la parte elettronica che ha creato un problema nell'assemblaggio. Ve la dico come me 'l'hanno venduta.
Questa e' la foto del codice del parabrezza nuovo. Non c'e' nessun 50 o 51 finale come mi avevano anticipato.
Avevo fretta e non ho controllato il codice del vecchio parabrezza ma so che qualcuno di voi lo aveva
 

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
691
Piaciuto
112
Località
Versilia
Quoto Conred, comportamento corretto mi pare esagerato.
Si sono comportati nella media delle altre case, ergo per toyota, equivale ad un passo indietro.
Comunque chi si interessa ora al CH-R non ha più incertezze in merito, almeno questo..
Sempre sperando che tra quelle nuove ancora da consegnare non ce ne siano rimaste di difettose..
 

conred

TCI Member
Registrato
22 Febbraio 2017
Messaggi
38
Piaciuto
0
Età
58
Località
Reggio nell'Emilia
Quoto Conred, comportamento corretto mi pare esagerato.
Si sono comportati nella media delle altre case, ergo per toyota, equivale ad un passo indietro.
Comunque chi si interessa ora al CH-R non ha più incertezze in merito, almeno questo..
Sempre sperando che tra quelle nuove ancora da consegnare non ce ne siano rimaste di difettose..
Si infatti e' cosi. Non credo sia solo di un problema di Toyota purtroppo. Vedi le ultime vicende delle case tedesche.
La foto che ho allegato non si vede mi pare.
Ho inserito l'URL di OneDrive, dove ho la foto, ed e' in jpg come richiesto. Dove sbaglio?
Qualche anima gentile mi puo' spiegare?
 

andrea1.2

TCI Advanced Member
Registrato
18 Novembre 2015
Messaggi
236
Piaciuto
0
Località
Udine
Perché pensate che le altre case automobilistiche siano meglio ....Toyota non ha rilasciato nessun commento sull accaduto perché evidentementec stava cercando l origine del difetto ....questo per non creare allarmismi o richiami precipitosi ( ne va Dell immagine ) poi se ci mettiamo noi italiani ad esagerare e a lamentarci oltre il dovuto siamo bravissimi a farlo ....

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 

Marcoslv

TCI Junior Member
Registrato
26 Gennaio 2017
Messaggi
10
Piaciuto
0
Località
Roma
Lunedi purtroppo mi sono accorto di avere anch'io il parabrezza crepato!!!
Lato passeggero in alto, sullo spigolo, è vicino ad un adesivo toyota quindi non saltava subito all'occhio.
Ieri l'ho portata in concessionaria, hanno fatto delle foto, e quando arriverà il ricambio me lo sostituiranno.
Quindi già sanno tutto, lo cambiano e storia finita.
Un pò mi rode, ma a parte lo sbattimento, diciamo che va bene così.
 
Alto