B-SUV 2020

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
413
Piaciuto
33
Località
Versilia
https://www.motor.es/noticias/toyota-futuro-suv-segmento-b-201848627.html

Toyota studia un nuovo futuro SUV per il segmento B.

Sarà il secondo progetto dell'alleanza gestito dai giapponesi di Toyota con i tedeschi di BMW, anche se non ha ancora la luce verde della produzione e i responsabili di entrambi i gruppi stanno studiando diverse possibilità. Ma il progetto noto come BMW xCite, un SUV del segmento B, avrà anche un gemello nel marchio giapponese che accompagnerà la futura generazione della Yaris.
In linea di principio è un progetto dei tedeschi di BMW che è successo al cassetto dei ricordi alcuni anni fa e che recentemente è tornato a comparire nel tavolo del massimo responsabile per i nuovi prodotti della firma tedesca, di cui vi diciamo esclusivamente alcune informazioni a poco tempo fa.

La realtà di oggi è che lo sviluppo e la produzione di un crossover per il segmento B, in cui l'azienda di Monaco non è presente, aumenta considerevolmente i costi ma, allo stesso tempo, è una grande opportunità per aumentare la quota delle vendite globali con tale prodotto. alla moda come Premium SUV in un segmento affollato del mercato che, attualmente, è uno dei più redditizi.

Quindi la chiave è nell'alleanza che Toyota e BMW mantengono. Il primo frutto di questa collaborazione sta per essere rivelata con la nuova generazione della roadster Z4 e pochi mesi dopo, a novembre, con il ritorno della Supra sul mercato dopo anni di assenza. Se ci pensi, sono due sport di nicchia, che aggiungeranno più immagine ai due marchi ma con cifre di vendita più limitate.
D'altra parte, le gamme di prodotti dei due produttori sono quasi perfettamente coperte. E diciamo "quasi" perché, nel caso Giapponese, ci manca la presenza di un modello nella categoria SUV del segmento B, quindi il progetto xCite soddisfa perfettamente una scommessa per un tale passo del mercato, poiché il C-HR è un modello compatto e c'è spazio sufficiente per ottenere vendite al di sotto di esso.

È anche significativo che la terza generazione della Toyota Yaris si stia espandendo così tanto tempo nel mercato, con un ciclo di vita di quasi otto anni, se non di più. Anche se ha il nome di progetto assegnato -865A- e dovremmo vederlo alla fine del 2018, tutto indica che non debutterà fino al 2019.

Quindi abbiamo osato con una ricreazione che può far progredire il design di questo nuovo crossover Toyota, che indosserà un corpo con cinque porte e uno stile moderno soprattutto nella parte anteriore che raccoglie i nuovi codici di stile visti nell'ultima generazione dell'Auris, con fari più allungati.
La futura Yaris sarà basata sulla piattaforma modulare TGNA-B del marchio giapponese. Se, per la Supra, Toyota ha utilizzato la piattaforma modulare CLAR indipendentemente dai costi per categoria modello in questione e tenuto conto che il problema principale dei tedeschi che la piattaforma UKLencarecería troppo il B-SUV basata Progetto xCite di entrambi i produttori, non è affatto il caso di pensare che questa volta la scommessa sia invertita.

Con entrambi i modelli sottoposti studio tecnico, i due modelli potrebbero finire con la base giapponese, che non solo contenere i costi-da Monaco hanno anche sottolineato l'attuale generazione di MINI lascia troppo a faccia ma hanno anche il vantaggio di avere direttamente con la tecnologia ibrido elettrico collaudata e Toyota, nonché di offrire versioni a trazione integrale, come questa base è anche progettato per la propulsione anteriore o assale posteriore.

Dobbiamo aspettare che entrambi i produttori decidano i programmi da seguire e concedere la luce di produzione ai modelli, che speriamo non vengano ritardati oltre un anno. L'attuale situazione di mercato costringe quasi i giapponesi a mettere in vendita il loro B-SUV prima che inizi il prossimo decennio.
 
Alto